Portfolio

Fitness senza barriere nella prima palestra inclusiva

Aperta nel 2010 all’interno del Palaindoor, è gestita dell’associazione Disval e attrezzata con macchinari a doppio uso che si adattano anche alle persone con disabilità, acquistati grazie al contributo di Inail e Regione. L’obiettivo, oltre al benessere fisico, è creare momenti di integrazione tra disabili e normodotati. AOSTA – Fitness e non riabilitazione. Inclusione e non divisione. Questi gli ingredienti alla base del successo della “palestra inclusiva”, dotata di attrezzi a doppio uso che si adattano anche alle persone con disabilità, aperta nel 2010 ad Aosta, nel Palaindoor di corso Lancieri, grazie al preparatore atletico Giorgio Bus e a Egidio Marchese, presidente dell’associazione Disval (Disabili sportivi valdostani) e campione paralimpico di curling.   “L’idea nata durante le Paralimpiadi di Vancouver”. “L’idea di realizzare una palestra fatta a misura di disabile, ma aperta a tutti, è nata durante le Paralimpiadi di Vancouver – racconta Marchese – In quell’occasione, infatti, mi sono reso conto che c’erano dei macchinari a doppio uso che permettevano ai disabili di agganciare il seggiolino e avvicinarsi con la sedia a ruote, senza particolari difficoltà. Abbiamo quindi stilato un progetto che avesse come obiettivo l’integrazione tra soggetti disabili e normodotati e, grazie al cofinanziamento dell’Inail e della Regione, abbiamo acquistato le attrezzature della Tecnogym. L’intervento dell’Inail è stato molto importante, perché questi macchinari hanno costi molto elevati e dobbiamo sostenere delle spese mensili, mentre l’utilizzo della palestra è semigratuito”.   “Può accogliere anche chi ha problemi psichici”. Finora sono circa 850 le persone, tra normodotati e disabili, che hanno scelto di frequentare questa nuova palestra. Un numero significativo per una realtà come quella della Valle D’Aosta, che oggi è la prima regione in Italia ad aver inaugurato una struttura che guarda anche all’inclusione. “Oltre al benessere fisico, quello dell’inclusione è un aspetto che non deve essere trascurato – sottolinea il presidente della Disval – Fino al varo di questa struttura, infatti, troppo spesso ci sono mancati momenti di integrazione, come l’andare in palestra con i nostri familiari o con gli amici”. L’area ospitata all’interno del Palaindoor, inoltre, è allestita in modo da poter accogliere persone che hanno anche disabilità più […]

Read more

Promozione abbonamento per 4 mesi

€ 120,00

Puoi abbonarti anche tramite bonifico riportando Nome Cognome e causale del pagamento

(es. Paolo Rossi pagamento tessera DISVAL + abbonamento 12 mesi)

IBAN IT37AO858730000040104736